Ortopedia web Roma il sito di riferimento per la chirurgia ortopedica, la protesi dell' anca, le patologie di anca e ginocchio, la terapia, la riabilitazione.

Artite reumatoide

ARTRITE REUMATOIDE 

L’artrite reumatoide è una grave malattia infiammatoria che coinvolge tutto l’organismo. Le cause sono ignote e la diagnosi di artrite reumatoide viene fatta con test ematici. Due sono i valori che indicano la presenza della malattia e che permettono anche di seguirne l’evoluzione e prevenire le fasi di aggravamento. Il primo è la VES che però è un indice generale della presenza di una infiammazione e quindi non specifico dell’artrite reumatoide. Il secondo è il fattore reumatoide (FR) che è altamente specifico e si positivizza quando appare la malattia. Il rialzo dei valori del FR preludono anche alle fasi di aggravamento della malattia. I valori di FR talora sono positivi oltre i 70 anni anche in assenza della malattia. L’andamento clinico dell’artrite reumatoide è tipicamente ciclico, almeno nelle fasi iniziali e, solo successivamente, se la malattia non viene trattata, il processo infiammatorio diviene cronico. La sintomatologia più evidente è la tumefazione delle piccole articolazioni delle mani e dei piedi e successivamente delle grandi articolazioni.

Mano reumatoide

Mano reumatoide

Mano reumatoide

a Sinistra: Mano normale   a Destra:Mano reumatoide

Molti pazienti affetti dall’artrite reumatoide presentano anche debolezza cronica, febbre e perdita di peso con sintomi paragonabili ad una influenza cronica. Lo stesso processo infiammatorio che danneggia le articolazioni può interessare e danneggiare gli occhi, i reni, i polmoni, il cuore ed i vasi sanguigni. Se non trattata l’artrite reumatoide nelle forme gravi può accorciare significativamente la vita dei pazienti. Sulle articolazioni la malattia ha un effetto estremamente distruttivo e necessita spesso di sostituzione protesica (clicca qui per accedere alla sezione sulla protesi d’anca). La massa ossea e la qualità dell’osso sono spesso diminuite e questa osteoporosi è aggravata dal frequente uso prolungato di cortisone. La coesistenza dell’osteoporosi è un fattore molto importante nel considerare la scelta della protesi ottimale per questi pazienti. Quando la malattia interessa l’ articolazione dell’anca si parla di coxite reumatoide. Caratteristica di questa forma è la protrusione dell’acetabolo, ossia la migrazione mediale, all’interno del bacino, della testa femorale.

Coxite reumatoide

Coxite reumatoide bilaterale

Nelle forme gravi la perdita di osso a livello del fondo dell’acetabolo può essere notevole e può rendersi utile, al momento dell’impianto della protesi, ricostruire il fondo acetabolare con innesti ossei.

Coxite reumatoide

Coxite reumatoide

L’intervento chirurgico è talora più complesso dell’impianto di protesi su anca artrosica sia per la povera qualità dell’osso sia per le limitazioni al movimento conseguenti alla protrusione. Molto spesso questi pazienti hanno diverse articolazioni gravemente affette e non è infrequente che richiedano la sostituzione protesica in diverse articolazioni. Sorprendentemente, forse anche in relazione alla bassa richiesta funzionale, i risultati clinici delle protesi nei reumatoidi sono eccellenti ed è da osservare anche una riduzione del rischi di episodi tromboembolici. Vi sono invece altri rischi che sono incrementati dopo l’intervento di protesi nei reumatoidi. Tra di essi il più grave è l’aumentato rischio di infezioni correlato sia allo stato di debolezza dell’organismo che alla assunzione cronica di cortisone. Altro rischio aumentato è quello di fratture peri protesiche sia durante l’intervento che dopo, ed inoltre vi sono rischi di problemi cutanei e di complicanze a livello cervicale durante l’anestesia. La frequente presenza di danni cervicali richiede l’esecuzione di un esame radiografico per evitare i rischi di danni midollari durante le manovre anestesiologiche.

Per maggiori informazioni sull’artrite reumatoide contatta la nostra equipe 

Chiedi un consulto on line

Articoli Utili

Anatomia dell’anca

Coxartrosi

Protesi anca mini invasiva

Protocollo di riabilitazione protesi anca

Video intervento protesi anca mini invasiva

Medicina rigenerativa

Chirurgia mini invasiva

Artrite Psoariasica

Artrite settica

Borsite trocanterica

Anca patologie Ortopedia web Roma

Torna su